eng ita deu

COMUNICAZIONE PUBBLICA E LINGUAGGI ISTITUZIONALI
Obiettivi Formativi
IL CORSO HA L’OBIETTIVO DI SVILUPPARE LE COMPETENZE COMUNICATIVE SPECIFICHE PER OPERARE NELLE STRUTTURE DI COMUNICAZIONE DELLE PA, A PARTIRE DAI PRINCIPI DELLA LEGGE 150/00 E DELLA SEMPLIFICAZIONE DEL LINGUAGGIO AMMINISTRATIVO. A TAL FINE SARANNO ANALIZZATI I TIPI DI TESTO USATI NEI DIFFERENTI PROCESSI D’INFORMAZIONE ISTITUZIONALE E COMUNICAZIONE PUBBLICA E LE SCRITTURE DEI DIVERSI PROFILI PROFESSIONALI DEI COMUNICATORI PUBBLICI.
Prerequisiti
SI RICHIEDE LA FREQUENZA AL CORSO PER GLI ESERCIZI DI SCRITTURA (LUNEDÌ)
Programma del Corso
FONDAMENTI DI COMUNICAZIONE PUBBLICA
PRAGMALINGUISTICA E LINGUISTICA COMPUTAZIONALE APPLICATE ALLO STUDIO DELL'ITALIANO ISTITUZIONALE
PA DIGITALE: DEMATERIALIZZAZIONE, GESTIONE DOCUMENTALE, ACCESSIBILITÀ (SITI WEB E OPEN DATA)
SCRITTURE PROFESSIONALI E TESTI PER L'INFORMAZIONE ISTITUZIONALE E LA COMUNICAZIONE PUBBLICA
WEBWRITING E SOCIAL MEDIA WRITING
COMUNICARE IN EUROPA: LESSICI ISTITUZIONALI E TERMINOLOGIE SPECIALISTICHE
Metodi didattici
LEZIONI FRONTALI
ESERCIZI DI SCRITTURA
STUDIO DI CASI
LAVORI DI GRUPPO
Modalità di verifica dell'apprendimento
ESERCIZIO DI SCRITTURA (PESO DELLA VALUTAZIONE SPECIFICA: 20%)
LAVORO DI GRUPPO ATTRAVERSO UN SAGGIO (MAX: 3.500 PAROLE, PESO DELLA VALUTAZIONE SPECIFICA: 20%. TERMINE ULTIMO PER LA PRESENTAZIONE SAGGIO: 5 DICEMBRE 2012) E LA PRESENTAZIONE ORALE, CON KEYNOTE (PPT O SIMILI) DELLA DURATA DI CIRCA 20 MINUTI.
PROVA ORALE SUI TEMI DELLE LEZIONI DEL CORSO (SPECIFICHE PER LA VALUTAZIONE: 60%)
Testi di Riferimento
D.VELLUTINO, F.MARANO, A.ELIA, L’ITALIANO ISTITUZIONALE E LE SUE VARIETÀ D’USO PUBBLICO. ASPETTI LESSICALI NEI TIPI DI TESTO D’INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI, IN LA VARIAZIONE NELL'ITALIANO E NELLA SUA STORIA. VARIETÀ E VARIANTI LINGUISTICHE E TESTUALI, (A CURA DI) BIANCHI, DE BLASI, DE CAPRIO, MONTUORI, FRANCO CESATI, FIRENZE, 2012 9788876674334 (PP. 539-550)
D.VELLUTINO, A.ELIA, R.GUARASCI, M. T.ZANOLA, COMUNICARE IN EUROPA. LESSICI ISTITUZIONALI E TERMINOLOGIE SPECIALISTICHE, EDUCATT, ISBN 9788883119163 (IN STAMPA)
D.VELLUTINO, M.MASTROIANNI, E.ESPOSITO,EVALUATION OF E-MARKETPLACES OPERATING IN AND FOR THE PUBLIC SECTOR, IN THE EVOLUTION OF SUPPLY SYSTEMS MANAGEMENT, A CURA DI ESPOSITO,RAFFA, EDIZIONI SCIENTIFICHE ITALIANE, NAPOLI, 2012 (ISBN 9788849523379) (PP. 287-301)
LEGGE 150/00, DPR 422/2001, DIRETTIVA DEL 7/02/2002, DIRETTIVE IN MATERIA DI SEMPLIFICAZIONE DEL LINGUAGGIO AMMINISTRATIVO,DIRETTIVA 8/09 DEL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L’INNOVAZIONE, DELIBERA CIVIT 105/2010
RETE REI, MANIFESTO PER UN ITALIANO ISTITUZIONALE DI QUALITÀ
HTTP://EC.EUROPA.EU/DGS/TRANSLATION/REI/DOCUMENTI/RETE/MANIFESTO.PDF
ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA E ISTITUZIONALE, CODICE DEONTOLOGICO DEI COMUNICATORI PUBBLICI
HTTP://WWW.COMPUBBLICA.IT/BINARY_FILES/DOCUMENTI_DESC/CODICE_DEONTOLOGICO_28061.PDF
VADEMECUM MINISTERIALI SCARICABILI DAL SITO DELLA NEWSLETTER DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA COMUNICAZIONE PUBBLICA E ISTITUZIONALE
HTTP://NEWSLETTER.COMUNICATORIECOMUNICAZIONE.IT//NEWSLETTER/ARC.HTML?CID=15871195O&MID=87815337T&PID=8016969459R&UID=7306&EXID=265
Altre informazioni
GLI STUDENTI CHE NON FREQUENTANO REGOLARMENTE IL CORSO E GLI STUDENTI ERASMUS POSSONO CONCORDARE CON LA DOCENTE I PERCORSI DI STUDIO.